Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e per le finalità elencate nella cookie policy.

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.Se vuoi saperne di più, acconsentire o negare l'uso di tutti o alcuni cookie clicca il seguente link Per saperne di piu'

Approvo

L' ultrafiltrazione è un processo di filtrazione che rimuove le particelle solide da un fluido o da un gas facendolo passare attraverso una membrana microporosa. Tipicamente il diametro dei pori di queste membrane va dai 1 ai 100 nm (nanometri). Si tratta di un processo molto simile a quelli di osmosi inversa, microfiltrazione e nanofiltrazione da cui differisce quasi esclusivamente per le dimensioni delle particelle trattenute.
UltrafiltrazioneViene utilizzata principalmente nei processi di potabilizzazione dell'acqua per la rimozione dei batteri patogeni e per eliminare sostanze indesiderate da prodotti liquidi che ne possono causare il deperimento. Può essere usata anche negli impianti di trattamento delle acque reflue come trattamento finale per depurare completamente l'effluente chiarificato.
Alla ultrafiltrazione dell'acqua a volte si aggiungono scaglie di rame o argento microforate, essendo tali metalli antibatterici naturali e si antepone un processo di prefiltrazione articolata, basato sull'uso di principi attivi naturali (carboni attivi vegetali) capaci di raccogliere e trattenere a lungo sedimenti, cloro ed altre sostanze inquinanti. Il processo vero e proprio avviene per mezzo di membrane, in genere con un diametro dei pori di qualche nanometro, le quali hanno la funzione di trattenere nelle loro maglie i microrganismi ed altre sostanze estranee ad esclusione dei sali minerali.